La prostatite viene trattata per sesso.

Prostatite e sesso? Sembrerebbe che non ci sia nulla in comune tra questi concetti, ma è sufficiente capire la fisiologia maschile un po ‘e diventa ovvio che anche questo è possibile!

27/03/2013 alle 10:00, visualizzazioni: 117,807

È noto che la prostatite è un’infiammazione della ghiandola prostatica, che si verifica più spesso a causa dello sviluppo di congestione nella ghiandola prostatica.

In realtà perché di solito colpisce gli uomini che conducono un lavoro di stile di vita sedentario. Inoltre, secondo le statistiche, solo in Russia circa il 35% degli uomini di età compresa tra 25 e 45 anni ne soffre, cioè in piena fioritura.

C’è un altro fattore di rischio significativo per lo sviluppo della prostatite, che, a proposito, non tutti indovinano: prolungata astinenza sessuale. Il fatto è che senza il sesso le funzioni della ghiandola non vengono reclamate e questo la condanna alla stagnazione.

La terapia della prostatite è finalizzata principalmente a migliorare il drenaggio della ghiandola prostatica, cioè, svuotandolo dal segreto accumulato. Ecco perché, oltre alla terapia farmacologica, gli urologi spesso prescrivono un massaggio prostatico. In combinazione, migliora la circolazione sanguigna nei tessuti e stimola l’attività secretoria, prevenendo il ristagno del succo nella ghiandola.

Processi praticamente simili a quelli che accadono sotto l’influenza del dito di un urologo vengono osservati durante l’orgasmo, cioè c’è una contrazione graduale dei muscoli della ghiandola con l’evacuazione simultanea del segreto, che, naturalmente, elimina la congestione nei tessuti della ghiandola prostatica.

D’accordo, il trattamento sessuale è molto più piacevole del massaggio prostatico, ma c’è un problema: durante l’infiammazione della prostata, la sintesi del testosterone nei testicoli diminuisce, il che «uccide» il desiderio sessuale. Non contribuire alla libido e al dolore durante l’orgasmo, che si osservano nella prostatite cronica. Nel frattempo, il segreto continua ad accumularsi e l’infiammazione aumenta ancora di più. Come rompere questo circolo vizioso?

In ogni caso, prima di prendere qualsiasi farmaco da solo, è necessario conoscere le controindicazioni disponibili e consultare uno specialista. Per eliminare la congestione della prostata, i medici raccomandano spesso che i pazienti con una diagnosi di prostatite assumano Vitaprost. Migliora la funzione della ghiandola prostatica, riduce il gonfiore e l’infiammazione e, allo stesso tempo, allevia tutti i sintomi, compresa la compromissione della funzione erettile e orgasmica. Dopo aver rimosso i sintomi acuti, puoi finalmente riprendere la vita intima, ed è consigliabile fare sesso ogni giorno e più di una volta. Gli esperti affermano che tale intimità regolare aiuta gli uomini a riguadagnare elevati livelli di testosterone e migliorare le condizioni della prostata. Quindi ama le tue donne con passione e salute!

About

You may also like...

Comments are closed.