Metodi moderni di trattamento della prostata

Secondo le statistiche, la prostatite colpisce circa il 35-40% degli uomini in età lavorativa. Solo in alcuni di essi si manifesta sotto forma di un processo acuto, che è facilmente individuabile e abbastanza suscettibile alla terapia. La maggioranza, per il proprio lavoro, non prestando attenzione a sintomi minori, diventa immediatamente «padrona» della malattia cronica. In questo caso, solo i moderni metodi di trattamento della prostatite possono aiutare. Considerali in dettaglio.

Il trattamento della prostatite può essere conservativo e operativo. Sotto il primo capire:

    l’uso di droghe; metodi di effetti fisioterapici (compresi gli ultimi sviluppi in questo settore); esercizi terapeutici; massaggio prostatico; Trattamento termale

Il trattamento chirurgico viene utilizzato solo se l’uomo ha richiesto un aiuto medico nella fase in cui il tessuto prostatico è completamente mescolato con il tessuto cicatriziale, non può svolgere la sua funzione, ma solo schiaccia gli organi urinari.

Nel trattamento della prostatite, la terapia medica e la fisioterapia sono una fase importante. Inoltre, questa sezione include tecniche che comportano determinati interventi nel tessuto ghiandolare. Per ottenere il massimo effetto e non solo rallentare il processo di indurimento della prostata, tutti i metodi elencati di seguito dovrebbero essere applicati in combinazione.

    Terapia antibatterica Poiché nella maggior parte dei casi la prostatite è causata dalla flora batterica, è impossibile fare a meno degli antibiotici per fermare le sue manifestazioni. Sono nominati solo dopo la conferma dell’attuale processo batterico nella ghiandola. L’urologia moderna utilizza «Cefotaxime», «Ciprofloxacina», «Ceftriaxone», «Tetraciclina», «Urotraktin», «Cefepime» per trattare l’infiammazione della prostata, preparati chiamati «bloccanti dei recettori alfa-adrenergici» Nominato per rilassare i muscoli della vescica e dell’uretra, che, a diretto contatto con la prostata infiammata, sono spasmodici, in conseguenza dei quali ci sono dolori durante la minzione. Per il trattamento della prostatite, di solito viene prescritta la tamsulosina, che causa una minima quantità di effetti collaterali, ma sia Terazosin che Doxazosina possono essere utilizzati. L’appuntamento con alfa-bloccanti è un metodo relativamente nuovo di trattamento della prostatite. Agenti non steroidei Questi farmaci per il trattamento di malattie come la prostatite, sono semplicemente necessari: non solo alleviano il dolore caratteristico, ma riducono anche il livello di infiammazione della ghiandola. Prendono questi farmaci solo con agenti antimicrobici. Farmaci che migliorano il lavoro delle vene pelviche, che riduce la congestione del tessuto della prostata. Questo è «Eskuzan», «Venoruton». Per migliorare la pervietà dei capillari della prostata sono assegnati a «Trental», «Kurantil». Per migliorare la microcircolazione, vengono utilizzate candele con belladonna, ittiolo, anestesia. Per attivare le proprie forze protettive utilizzare farmaci derivati ​​dalla ghiandola prostatica: «Prostatilen», «Raveron». A livelli elevati di estrogeni nel sangue di un uomo che soffre di prostatite, vengono utilizzati farmaci ormonali — analoghi degli ormoni sessuali maschili, per esempio, Organon, la cui dose viene selezionata da un medico.

    L’effetto sul campo magnetico della prostata attraverso la pelle. L’essenza di questo metodo — migliorare la nutrizione delle cellule della ghiandola, stimolare le proprie difese e aumentare il tasso di eliminazione dei suoi prodotti di decadimento dai suoi tessuti. La magnetoterapia migliora la penetrazione di antibiotici e farmaci per migliorare la circolazione del sangue nelle isole ghiandolari.
    La terapia a microonde della prostatite porta al rilascio di sostanze biologicamente attive dai tessuti, che bloccheranno la trasmissione degli impulsi del dolore dalla prostata. Sarà anche caldo durante la procedura, espandendo i capillari, per migliorare il trofismo dei tessuti.

Anche metodi efficaci e nuovi di trattamento di prostatitis:

    Stimolazione elettrica della ghiandola con una corrente a bassa intensità. Poiché i componenti principali di un organo sono le cellule muscolari, quando sono sottoposte a una corrente, si contraggono, «comprimendo» la sua secrezione congestizia dalla ghiandola. L’elettrodo durante questa procedura di trattamento della prostatite viene fornito attraverso l’uretra. Laser terapia. I tessuti che circondano la ghiandola sono irradiati con un laser a bassa intensità. Questo riduce la viscosità del sangue che scorre alla ghiandola, migliora il deflusso delle secrezioni infiammatorie da esso e contribuisce alla dissoluzione dei microtrombi che compromettono la circolazione nel tessuto. La terapia a vuoto viene utilizzata solo con il metodo precedente. Sul pene indossare una fiaschetta, in cui non c’è aria. Quindi, si verifica un’erezione, al raggiungimento del quale i vasi del pene sono illuminati con un laser, migliorando il flusso di sangue in questo organo.

Fatto! Se il massaggio prostatico viene eseguito in concomitanza con la terapia del vuoto, tale trattamento della prostatite è già chiamato phlodecompression. Allo stesso tempo, migliorando la circolazione del sangue nella ghiandola e aumentando il volume dei corpi cavernosi del pene, si ottiene un miglioramento e persino un completo ripristino della potenza.

    L’ozono cura anche la prostatite. Allo stesso tempo, il fluido sterile arricchito nell’ozono viene iniettato nell’uretra al livello della ghiandola prostatica.

Questa tecnica è stata recentemente inserita nell’elenco delle sostanze obbligatorie nel trattamento della prostatite. Applicarlo per eliminare il ristagno nella ghiandola, accelerare la rimozione dei prodotti di infiammazione attraverso i sistemi venosi e linfatici. Si esegue solo quando il processo batterico acuto si abbassa (in modo da non diffondere l’infezione in profondità nella prostata).

Questo massaggio viene effettuato a dito, attraverso il retto del paziente. Esegue il suo urologo.

In alternativa al dito, c’è un massaggio laser a vibromagnete, che può essere usato senza paura di diffondere l’infezione su tutta la lunghezza della ghiandola. In questo caso, la combinazione di vibrazione, campo magnetico e radiazione laser ha «massaggiato» il fascio neurovascolare, che fornisce nutrimento alla ghiandola. In questo modo, la microcircolazione viene migliorata, vengono fornite migliori condizioni per il drenaggio dei condotti della ghiandola.

Per migliorare il metabolismo in questa ghiandola, gli esperti raccomandano di usare il potere della natura, comprese le erbe contenenti zinco, selenio, vitamine D ed E nel complesso di trattamento.Queste sostanze si trovano in piante come erba di San Giovanni, ortica, piantaggine, bardana, calamo, liquirizia, peonia . È necessario prendere non solo i decotti di queste erbe dentro (dopo essersi consultato con l’urologo), ma anche usarli per riempire i bagni, che saranno presi da un uomo diagnosticato con prostatitis.

Molti medici raccomandano il tè monastico per la prostatite su base giornaliera!

La prostatite cronica può essere trattata con l’introduzione di cellule staminali. Essi, introdotti direttamente nel tessuto della ghiandola, ricevono segnali da esso e si spostano dove sono necessari. Lì iniziano a dividersi, trasformandosi in cellule prostatiche sane.

Questo metodo, che è stato usato dalla medicina orientale per diversi secoli, ha dimostrato di essere efficace anche se la prostatite si sviluppa in un uomo moderno. Questo tipo di trattamento viene eseguito solo da specialisti di agopuntura. L’effetto terapeutico si ottiene includendo punti biologicamente attivi sul corpo di un uomo, che normalizzano la circolazione sanguigna della prostata.

Il metodo di trattamento della prostatite con le sanguisughe dà buoni risultati: Le sostanze secrete da questi vermi contribuiscono a:

    migliorare la microcircolazione; ridurre il gonfiore delle ghiandole; diradamento del sangue.

Quando si trattano le sanguisughe prostatite imporre l’area vicino all’ano. Il corso del trattamento è di 5 sessioni, tenute 1 volta in 3-4 giorni.

Per migliorare il deflusso delle secrezioni congestive dalla ghiandola, vengono utilizzati metodi endoscopici quando, sotto il controllo di speciali apparecchiature video, vengono inseriti nei condotti della prostata cilindri di piccolo diametro. Secondo loro, il succo prostatico scorrerà liberamente, senza accumularsi nei tessuti dell’organo.

Fatto! Il trattamento radicale viene utilizzato solo se la prostatite si trova già nella sua ultima fase irreversibile, quando i normali tessuti ghiandolari e muscolari vengono sostituiti da tessuto cicatriziale (si verifica la sclerosi d’organo).

In questo caso, sotto anestesia generale, un apparato speciale, introdotto attraverso l’uretra, raggiunge la ghiandola e rimuove quelle parti di esso che comprimono il tratto urinario. Dopo tale trattamento, a un uomo viene prescritta una terapia ormonale sostitutiva.

Pertanto, la prostatite è una malattia che, per ottenere un buon effetto, richiede l’uso di diversi tipi di terapia nel complesso. Un farmaco in questo caso non è sufficiente.

Va notato che i rimedi popolari completano solo i moderni metodi di trattamento della prostatite, sono utilizzati nel periodo di esacerbazione.

About

You may also like...

Comments are closed.