Come curare la prostatite

La prostatite è un processo infiammatorio che si verifica nella ghiandola prostatica. La causa più frequente dello sviluppo della sua forma acuta o cronica è la penetrazione di agenti patogeni infettivi nella prostata. Il tradimento della prostatite sta nel suo decorso asintomatico nelle fasi iniziali della patologia. Spesso agli uomini viene diagnosticata una forma trascurata della malattia, caratterizzata da dolore addominale inferiore, taglio e bruciore durante la minzione.

Come trattare in modo rapido ed efficace la prostatite è noto solo a un medico strettamente specializzato, l’urologo. Dopo aver eseguito test strumentali e di laboratorio, al paziente vengono prescritti i preparativi farmacologici e, se necessario, viene eseguito un intervento chirurgico.

Nonostante il fatto che la medicina tradizionale pratichi l’uso di erbe con proprietà antinfiammatorie e antisettiche, la prostatite può essere curata solo con metodi conservativi. La patologia del sistema genito-urinario si verifica a seguito dell’infezione del tessuto prostatico con microbi patogeni, pertanto gli urologi includono sempre farmaci antibatterici nello schema terapeutico.

Per il sollievo rapido del processo infiammatorio e l’eliminazione della sindrome da dolore si applicano anche:

    bloccanti selettivi? Recettori 1-adrenergici; antispastici e antidolorifici; immunomodulatori e immunostimolanti; farmaci anti-infiammatori non steroidei.

È possibile curare la prostatite senza chirurgia? Nella maggior parte dei casi, la malattia scompare senza lasciare traccia dopo alcune settimane di uso di droghe.

La stretta osservanza di tutte le raccomandazioni mediche aiuterà ad evitare un intervento chirurgico. Ciò riguarda non solo i farmaci, ma anche i cambiamenti nello stile di vita, che sono spesso provocati dallo sviluppo della patologia. Affinché i batteri possano penetrare nella ghiandola prostatica, hanno bisogno di un ambiente favorevole. Diventa uno stile di vita sedentario, bassa o, al contrario, alta attività sessuale, abuso di alcool, esperienza a lungo termine di fumare. Solo eliminando questi fattori, è possibile ottenere un rapido inizio di miglioramenti.

Di grande importanza è la terapia delle malattie associate. In questo stato, l’immunità umana è indebolita, quindi virus e batteri vengono trasferiti dal flusso sanguigno dai focolai infettivi primari e penetrano liberamente nella prostata. Per migliorare la resistenza del corpo ai patogeni patogeni aiuterà gli immunostimolanti:

    Tinture di echinacea; immunala; Amiksina; Tsikloferona.

Gli urologi prescrivono all’assunzione di pazienti di complessi vitaminici equilibrati con microelementi: Duovita, Supradina, Complivita, Selmevita, Vitrum. Se necessario, gli adattogeni vengono utilizzati per normalizzare il lavoro del sistema immunitario: radiolo, ginseng, schisandra, eleuterococco sotto forma di tinture alcoliche o infusi d’acqua. Non è solo l’urologo che aiuta gli uomini a curare la prostatite. Spesso, un immunologo e uno psicoterapeuta sono collegati alla terapia. Se si è sviluppato un ascesso purulento, è necessario un intervento chirurgico.

I moderni farmaci farmacologici utilizzati nel trattamento della prostatite acuta e cronica presentano azioni antinfiammatorie, antisettiche e antimicrobiche. Gli urologi praticano un approccio individuale nella scelta dei farmaci per il paziente. Prendono in considerazione l’età e la salute generale di un uomo, i risultati di test di laboratorio e studi strumentali. Quando si prescrivono supposte, capsule o compresse, viene data preferenza a quelli che presentano la minor quantità di effetti collaterali. Ciò consente di trattare la prostatite a casa senza alcun rischio di complicanze.

La levofloxacina distrugge i batteri patogeni e accelera il recupero dalla prostatite.

Quando si eseguono test di laboratorio su campioni biologici, viene determinato il tipo di patogeno patogeno e la sua sensibilità agli antibiotici. L’uso incontrollato di questi farmaci e l’abbandono delle raccomandazioni mediche hanno portato alla resistenza di microrganismi anche a forti agenti antibatterici. Pertanto, gli urologi iniziano a trattare la prostatite negli uomini con farmaci con un ampio spettro di attività, mostrando attività battericida contro la maggior parte dei patogeni patogeni.

La durata degli antibiotici dipende dallo stadio della malattia e dalla presenza di co-infezioni:

Se il paziente non ha malattie trasmesse sessualmente, il corso del trattamento è di 2-4 settimane. È molto importante prendere tempestivamente gli antibiotici in modo che la necessaria concentrazione terapeutica del farmaco sia costantemente mantenuta nella circolazione sistemica. Che tipo di medicina è meglio interrompere il processo di infezione:

    levofloxacina; ampicillina; ciprofloxacina; antibiotici cefalosporinici; iosamicina; doxiciclina; Norfloxacin.

La complessità del trattamento con antibiotici sta nell’ammissione di tali farmaci da parte dei pazienti prima della terapia del processo infiammatorio nella prostata. Se un uomo assumeva agenti antimicrobici o antibatterici per eliminare i focolai infettivi in ​​uno qualsiasi dei sistemi corporei, allora dovresti informare il medico. È possibile che i microbi abbiano sviluppato una resistenza ai farmaci usati, quindi l’urologo aggiusterà lo schema terapeutico.

Per trattare gli antibiotici, la prostatite a casa dovrebbe essere combinata con la somministrazione simultanea di eubiotici contenenti molti lattobacilli: Lactobacterin, Linex, Atsipol. Questi microrganismi sono resistenti all’azione dei farmaci antibatterici e questo fungerà da eccellente prevenzione della disbiosi, disturbi digestivi, disturbi della motilità. Dopo la terapia antibiotica, gli urologi raccomandano ai pazienti il ​​trattamento con probiotici con bifidobatteri: Bifidumbacterin, Bifiform.

Per trattare la prostatite a casa, gli alfa-bloccanti aiuteranno in modo rapido ed efficace. Questi farmaci sono utilizzati per il sollievo del processo infiammatorio e la normalizzazione della minzione. Le sostanze attive dei bloccanti alfa-adrenergici stimolano i recettori localizzati nelle pareti della vescica e dello sfintere. Questo previene il ristagno di urina, così come la sua fusione inversa, che spesso provoca reflusso intraprostatico.

Le medicine eliminano i sintomi negativi della prostatite e accelerano significativamente il recupero. Molto spesso gli urologi prescrivono i seguenti alfa-bloccanti ai pazienti:

    Terazosin. Il farmaco ha la capacità di rilassare le pareti dei vasi sanguigni, alleviare lo spasmo dei muscoli della muscolatura liscia, migliorare il flusso di urina dalla vescica. Terazosina riduce il colesterolo, normalizza il contenuto di lipidi nel plasma. Le compresse con particolare attenzione sono prescritte agli uomini con patologie del fegato e dei reni; Tamsulosin. Gli ingredienti del farmaco riducono la gravità del processo infiammatorio e il dolore durante lo svuotamento della vescica. Ciò consente di ridurre dosaggi singoli e giornalieri di analgesici e antispastici. Il farmaco è destinato a un trattamento prolungato, ma le condizioni del paziente migliorano solo alcuni giorni dopo l’assunzione di Tamsulosina; Alfuzosin. L’uso del farmaco riduce il tono dei muscoli lisci della prostata, della vescica e dell’uretra. Di conseguenza, la minzione è normalizzata, la sindrome del dolore viene interrotta, la libido viene gradualmente ripristinata e la quantità di urina residua diminuisce. Ciò facilita notevolmente il decorso della prostatite, previene lo sviluppo di complicazioni, elimina i segni di infiammazione; Doxazosin. Il farmaco allevia lo spasmo delle pareti muscolari dell’uretra e migliora lo scarico delle urine. Il farmaco è destinato alla terapia a lungo termine per 6-12 mesi. Simultaneamente con Doxazosin, gli urologi prescrivono la Finasteride, che consente di ottenere il massimo effetto terapeutico: ridurre la frequenza dei falsi desideri, normalizzare la sensibilità delle mucose, ripristinare l’attività funzionale del sistema genito-urinario, fermare rapidamente il dolore.

Prima di trattare la prostatite con alfa-bloccanti, viene eseguito un esame completo del paziente. I farmaci non sono prescritti per la bradicardia, l’aterosclerosi marcata, l’aumento della frequenza cardiaca e la malattia renale in un uomo. L’eccesso di dosaggio riduce significativamente l’efficacia del trattamento e contribuisce alla transizione della forma acuta della patologia allo stadio cronico, che è difficile da trattare.

La doxazosina è usata nel trattamento della prostatite per normalizzare la minzione.

Scegliendo cosa trattare per le esacerbazioni della prostatite, gli urologi preferiscono i miorilassanti. Questi medicinali sono usati per rilassare la muscolatura liscia della prostata, dell’uretra e della vescica. Si consiglia di usarli contemporaneamente con farmaci antinfiammatori non steroidei, perché la dose di questi ultimi è ridotta, che diventa una buona prevenzione dell’ulcerazione della mucosa gastrica.

I seguenti rilassanti muscolari sono usati per trattare l’infiammazione della prostata:

    Mydocalm per somministrazione orale e sotto forma di soluzione per somministrazione parenterale. Un rilassante muscolare è in grado di dilatare i vasi sanguigni e avere un effetto analgesico; Baklosan cura gli spasmi dolorosi delle fibre muscolari. Il farmaco non è inteso per uso a lungo termine, in quanto provoca dipendenza fisica graduale; Sirdalud è usato per alleviare il dolore grave durante l’esacerbazione della prostatite cronica. Il farmaco presenta un effetto antispasmodico e analgesico pronunciato.

I rilassanti muscolari sono controindicati per il trattamento di uomini con diagnosi di patologie epatiche e renali. Gli agenti farmacologici sono usati con cautela nel trattamento della prostatite nei pazienti anziani.

Farmaci antinfiammatori non steroidei

Tutti i processi infiammatori nel corpo umano sono trattati con successo con i FANS. La prostatite non ha fatto eccezione — in assenza di controindicazioni, questi farmaci sono prescritti in quasi tutti i pazienti. Il processo patologico nella ghiandola prostatica provoca gonfiore dei tessuti e forti sensazioni dolorose nell’addome inferiore. I farmaci non steroidei sono usati sia per alleviare l’infiammazione che per eliminare gli spasmi.

La più grande efficacia terapeutica ha questi farmaci:

Se c’è stata una recidiva di prostatite, viene praticato il FANS intramuscolare. I farmaci antinfiammatori non steroidei in qualsiasi forma di dosaggio non sono prescritti agli uomini con gastrite e lesioni ulcerative delle membrane mucose del tratto gastrointestinale. Nei restanti pazienti, la terapia con FANS viene eseguita contemporaneamente all’assunzione di inibitori della pompa protonica: Ultop, Nolpaza, Pariet. Questi farmaci prevengono lo sviluppo di danni alle membrane mucose, riducendo la produzione di acido cloridrico.

Le supposte rettali aiutano nel trattamento della prostatite acuta e cronica

Nel trattamento complesso del processo infiammatorio nella ghiandola prostatica sono usati i mezzi locali — supposte rettali. Non hanno un impatto negativo sul tratto gastrointestinale e in alcuni casi consentono di ridurre il dosaggio di farmaci antibatterici. Quali sono le candele prescritte dagli urologi:

    Vitaprost Plus. Il farmaco combinato ha un effetto anti-infiammatorio. L’antibiotico Lomefloxacina, che fa parte delle supposte, è attivo in relazione alla maggior parte degli agenti causali della prostatite. Vitaprost Plus e Vitaprost sono medicinali russi che si sono dimostrati efficaci nell’alleviare l’infiammazione della prostata; Prostatilen. Le supposte di uso del corso eliminano il gonfiore dei tessuti e la diffusione del processo infiammatorio. Il principio attivo delle supposte rettali aiuta a ripristinare la circolazione sanguigna ottimale negli organi pelvici. Prostatilen è ben combinato con antibiotici per via orale.

Questi farmaci possono trattare la prostatite in pazienti che sono controindicati l’assunzione di farmaci anti-infiammatori non steroidei a causa della presenza di malattie dell’apparato digerente.

Prima di trattare chirurgicamente la prostatite, gli urologi usano tutti i metodi della terapia conservativa. L’intervento chirurgico è indicato in caso di fallimento di alfa-bloccanti e antibiotici ad ampio spettro durante lo sviluppo di tali complicanze della prostatite:

    l’uretra a causa dell’infiammazione e del gonfiore dei tessuti viene notevolmente ridotta. In questa situazione, un uomo non può svuotare la sua vescica. La patologia è spesso complicata dalla fimosi, in cui diventa impossibile aprire la testa del pene; una grande quantità di pus si è accumulata nella ghiandola prostatica. I chirurghi con un dispositivo speciale vengono pompati fuori dalla cavità di estrazione e quindi lavati con soluzioni antisettiche; con la perdita delle vescicole seminali della sua attività funzionale a causa di un forte processo infiammatorio nella prostata. La chirurgia viene eseguita per facilitare i risultati della secrezione della prostata; i cambiamenti sclerotici nella prostata richiedono una rimozione parziale o completa. L’intervento chirurgico viene effettuato solo per motivi di salute, quando tutti i farmaci e i metodi di trattamento erano inefficaci.

La prostatite è ben curabile con l’aiuto delle moderne tecniche mini-invasive: stenting dell’uretra, esposizione agli ultrasuoni sulla ghiandola prostatica, rimozione dei danni alle basse temperature. Quando si scelgono le operazioni chirurgiche, viene data preferenza a metodi in cui l’integrità della pelle e dei tessuti molli è solo leggermente disturbata.

Trattare i rimedi popolari della prostatite solo dopo una terapia conservativa o chirurgica.

Le piante medicinali non possiedono la capacità di distruggere agenti patogeni infettivi patogeni, nonostante le loro proprietà antinfiammatorie e antimicrobiche. Inoltre, le infusioni e i decotti arrecano danno, sopprimendo i sintomi della patologia. L’uomo, sentendo un po ‘di sollievo, posticipa di nuovo la visita all’urologo, che è carico di danni irreversibili ai tessuti della prostata. È possibile trattare la prostatite secondo le ricette della medicina tradizionale durante il periodo di riabilitazione. Ciò rafforzerà rapidamente il sistema immunitario e faciliterà la guarigione del danno. Cosa raccomandano i guaritori maschi:

    30 g di corteccia di pioppo essiccata e schiacciata vengono riempiti con 50 g di etanolo e infusi per 15 giorni in un luogo buio. Ogni giorno vengono utilizzate 5 gocce di tintura sciolta in 100 ml di acqua; il miele denso in proporzioni uguali si aggiunge alla dolce polpa di zucca succosa. È necessario prendere giornalmente un cucchiaino della miscela prima dei pasti; In una bottiglia di thermos, una manciata di bacche di rosa selvatica secche, biancospino, ginepro vengono versate e riempite con un litro di acqua bollente. Infuso 5 ore, filtrato. Prendi 100 ml di infusione 3-4 volte al giorno dopo i pasti.

La terapia per l’infiammazione della prostata in un uomo con rimedi popolari è quella di cambiare la dieta. È necessario includere nel menu del giorno prezzemolo verde fresco, miele di fiori, aglio. Questi alimenti contengono nella loro composizione molti phytoncides che sono benefici per il sistema urogenitale. Per accelerare il recupero, è necessario cambiare il caffè in camomilla e mirtilli rossi. Tali rimedi popolari aiutano a normalizzare la minzione, aumentare la resistenza del corpo alle infezioni batteriche e virali.

L’esercizio fisico aiuta nel trattamento della prostatite per eliminare i sintomi negativi.

Trattare la prostatite negli uomini non può solo assumere farmaci. Se i test di laboratorio non hanno rivelato agenti patogeni infettivi, il processo infiammatorio viene interrotto attraverso l’esercizio fisico. Migliorano la circolazione del sangue nei muscoli situati vicino alla ghiandola prostatica. Per fare questo, gli urologi raccomandano l’esercizio quotidiano di tali esercizi:

    2-4 volte a settimana, squat 30-50 volte; seduto sul pavimento e appoggiando le braccia sul pavimento, incrocia le gambe per 20 volte; alzare le gambe dritte per 15-30 volte, sdraiandosi sullo stomaco.

L’esercizio nella fase iniziale della terapia viene eseguito al meglio sotto la supervisione di specialisti. Saranno i più adatti per un particolare gruppo di classi di pazienti. Gli uomini non possono sovraccaricare il corpo durante la fisioterapia, quindi, quando l’aspetto del dolore nei muscoli, l’esercizio deve essere posticipato fino al completo recupero.

Come e cosa trattare la prostatite negli uomini è ben noto solo agli specialisti. Se hai difficoltà a urinare, non devi posticipare la visita dal medico. L’urologo realizzerà uno schema terapeutico adeguato che aiuterà a trattare rapidamente i sintomi e a causare la patologia del sistema genito-urinario.

Sul trattamento della prostatite cronica a casa può essere trovato in questo articolo.

Alexey K. — 30/09/2017 — 00:36

Trattamento della prostatite cronica utilizzando la pulizia forzata.

Sfortunatamente, ai problemi di salute delle donne viene data molta più attenzione degli uomini, il che è molto ingiusto. Il trattamento delle malattie «maschili» si trasformò in un processo senza fine, senza ottenere il risultato finale, ei prezzi irragionevolmente alti per esami e medicine cominciarono a portare all’idea che questo processo è una fonte di reddito serio per molte aziende, centri medici e altri. Tu «aiuti» per i tuoi soldi.
Quando ho incontrato per la prima volta la prostatite, la malattia aveva una forma acuta ed era il risultato di una grave ipotermia e raffreddore. Successivamente, scarsa ecologia, varie infezioni, età, vita sessuale irregolare, che ha portato a fenomeni genitali stagnanti, lo stress ha portato alla forma cronica della malattia. E così, c’erano disagio regolare, difficoltà a urinare, problemi di erezione, eiaculazione accelerata, dolore dopo l’eiaculazione, e dopo aver superato test sgradevoli e una diagnosi nella «prostatite cronica» della scheda medica, suonava come una frase. Secondo fonti mediche, questa diagnosi è quasi incurabile e nel migliore dei casi va in remissione, nel peggiore dei casi, in adenoma, ecc., E non voglio continuare.
E così, dal primo giorno di diagnosi, iniziò il processo di cura di questa «malattia inguaribile» e sgradevole. Corsi di antibiotici, esami regolari, agenti profilattici già a un certo punto costretti a sopportare una cura apparentemente impossibile, ma in un bel momento, quando non c’era quasi speranza, mi venne in mente un’idea molto interessante.
In tutti gli scritti medici, la prostatite è descritta come infiammazione della prostata per vari motivi. Di norma, è associato a batteri patogeni che, dopo essersi depositati nei tessuti, si nutrono dell’eccellente mezzo nutritivo della ghiandola e, sfortunatamente, non lo lasceranno in pace. Nel corso del tempo, i processi infiammatori distruggono il tessuto della ghiandola e riducono la sua funzione a zero e, nella maggior parte dei casi, portano ad adenoma e ad altre conseguenze negative. Praticamente in tutti i metodi di trattamento, oltre a prendere gli antibiotici, si raccomanda di pulire regolarmente il tessuto prostatico dai prodotti della sua produzione e i risultati dell’infiammazione, perché meno batteri e cibo per loro causano malattie, più si avvicina il percorso alla remissione. Fino a poco tempo fa, i principali metodi di pulizia del pancreas erano 2 modi: come risultato dell’eiaculazione e del massaggio, mi dispiace, attraverso il retto. Sfortunatamente, questi metodi non sono sempre applicabili in modo regolare e costante, in quanto è necessario per il trattamento di una malattia, e ancora di più, più volte al giorno. Alla fine, sono arrivato all’essenza del mio metodo, che si è rivelato il più semplice, più veloce e, soprattutto, efficace. Quando mi sentivo molto meglio qualche giorno dopo, l’infiammazione si era completamente attenuata, rendendo difficile urinare, ho capito ancora una volta che tutto elementare era semplice! E questo è vero!
Risulta che il rimedio principale nel trattamento della prostatite non era costosi antibiotici, ma quella sostanza liquida e sterile, che più volte al giorno sotto una certa pressione che passa regolarmente dalla ghiandola, sebbene abbia tutte le proprietà detergenti necessarie. Questa è la tua urina! Sì, sì, se non banale e semplicemente non suona. L’essenza della pulizia è imparare a forzare l’urina, durante la minzione, a riempire e pulire la struttura porosa del pancreas, a sciacquarla dai batteri e dai prodotti della loro attività che causano malattie, senza alcun intervento chirurgico e strumenti. La cosa più interessante è che 1-2 lavaggi al giorno sono sufficienti per rimuovere tutti i processi infiammatori e rimuovere tutte le sensazioni sgradevoli nella ghiandola prostatica in pochi giorni.
Spiegato in maggior dettaglio.
Prima devi bere molta acqua (più di 1 litro). Quando la vescica è completamente riempita, è necessario liberarsi della prima porzione, perché ha molti sali e prodotti di scarto del corpo. Ricorda: l’urina deve essere minimamente satura di sali, che è visivamente determinata dall’incolore. Di norma, la seconda porzione di urina è abbastanza adatta per l’inizio della pulizia. Non è possibile utilizzare il metodo di pulizia per malattie infettive della vescica, reni.
Esercizio 1. Essendo sopra la toilette, le basi del medio e l’anulare della mano destra, è necessario pizzicare il pene, il più vicino possibile alla base. Se non pizzichi alla base, nel processo potrebbe esserci disagio, a causa della struttura delicata dell’uretra.
Nella posizione bloccata, avviare il processo di minzione, attendere che l’urina riempia l’intera uretra fino al punto di bloccaggio, dopo di che è necessario, senza aprire le dita più volte (fino a 5 volte) il più possibile per ridurre il muscolo, che smettiamo di urinare. Successivamente, è necessario rilassare le dita e rilasciare l’urina accumulata nella toilette. Ripetiamo il processo sopra più volte, di regola, bastano 3-5 volte. Sentirai che durante la contrazione dei muscoli nell’uretra, si crea una maggiore pressione e l’urina riempie tutte le cavità naturali sotto la vescica, e dopo aver rilassato le dita, con tutti i contenuti di queste cavità e le pulisce, si spegne spontaneamente. L’efficacia dell’autopulizia aumenta quando, prima di rilassare le dita, faccio movimenti circolari con la mano, mentre mi muovo verso il basso — spingendo ulteriormente la base del pene nell’uretra riempita sotto pressione all’interno del corpo. Così, nell’uretra, l’urina sotto pressione inizia a muoversi in avanti o all’indietro, facendo scorrere anche tutte le cavità riempite. Dopo 5-10 lavaggi, il pancreas aumenterà e la minzione diventerà difficile — questo è un segno che il lavaggio ha avuto successo e non è necessario continuare. (in pochi minuti il ​​pancreas diminuirà indipendentemente).
Esercizio 2. Quando il primo esercizio viene eseguito più volte e la maggior parte dell’urina è fuori, prendendo con sé tutti i prodotti del processo infiammatorio, è meglio liberarsi del residuo urinario nella vescica non nel solito modo, ma come se lo spingessi in porzioni, lavorando con lo stesso muscolo, circa che ho scritto sopra.
Questo muscolo è molto importante per allenarsi regolarmente (comprimere e rilassare), perché il suo lavoro massaggia gli organi pelvici, migliora la circolazione sanguigna e tutti i processi metabolici, accelera la guarigione.
Successi a te! E salute! 2017
Alexey K., Minsk, 7al7 @ bk. ru

Igor — 10.10.2018 — 14:51

Alexey, non calunnia o cambia il dottore. Personalmente non ho avuto problemi con il pompaggio dei soldi, sì, gli esami costano soldi, ma senza di loro non è possibile fare diagnosi. Ho prostatite cronica, periodicamente visito un dottore con lo scopo di massaggio prostatico, questo permette di evitare il ristagno del bacino. E oltre a questo, accetto ancora il lycoprofit, un complesso con sostanze che riducono l’infiammazione nella prostata. Ho dimenticato che una tale esacerbazione della prostatite per molto tempo, e tu dici che i soldi vengono espulsi.

Victor — 24/10/2018 — 16:26

La prostatite è diversa Per alcuni, semplicemente passa dopo il trattamento per un po ‘, e poi è sufficiente sottoporsi a un ciclo di trattamento e dimenticarsene per 1,5 anni; e per alcuni, l’inferno inizia quando i contagocce, le iniezioni, la fisioterapia e il massaggio hanno una prostata dura per diversi mesi o fino alla prima ipotermia, e poi l’acquisto di vari dispositivi di fisioterapia, l’acquisto di candele prostatiche, candele di propoli, l’acquisto di cattivi inizia. Camminare per gli urologi verso i centri medici espelle bene i soldi, e il risultato è solo per un po ‘mentre ti curano, e poi per i nuovi dolorosi dolori nel perineo, notti insonni, ti fermi per 5 minuti e non puoi urinare, non puoi mentire dalla tua parte. I rimedi popolari in questo caso sono impotenti, l’esercizio non aiuta neanche. Per disperazione, inizi a bere ASD-2, raffinato cherosene, flusso di castori, prodotti delle api, e il risultato è 0. E ovunque soldi, soldi, soldi, potresti già comprare un’auto. Quindi, chi ha già una situazione disperata e disperazione, come ho fatto io, c’è un modo per sbarazzarsi completamente di questa malattia, ma è necessario attenersi ad essa chiaramente e non perdersi. Trascorri 2 mesi di una cottura in polvere secca per 5 giorni, tra le pause è sufficiente mangiare (trova tutte le informazioni su Internet). Dopo la cura, è anche necessario vivere un pasto a base di cibi crudi, o almeno mangiare a metà, cucinare qualcosa, cuocere a fuoco lento e mangiare qualcosa crudo, ma mangiare solo verdure, frutta, noci, semi, uova di peacinata crude e, se possibile, latte naturale. , ma non negozio. Anche il porridge, le patate, non possono essere. Affinché i denti non marciscano, devi mangiare semi di sesamo e pulirli con sale per la notte, immergendoti uno spazzolino. Tutto questo sarà disponibile su Youtube e su Internet. Se qualcuno ha una domanda su come vivere in questo modo, rispondo subito: dopo un anno e mezzo, ero così abituato a una tale dieta che non ero attratto da patate fritte, kebab, panna acida e vari altri eccessi. Odiavo le barbabietole, ma ora la adoro. Questo metodo può curare qualsiasi malattia incurabile e persino fatale.

Andrey Pavlovich — 11/06/2018 — 14:59

Bene, sei piegato dritto, che fame? Non sono un sostenitore di tali misure, è assolutamente impossibile per qualcuno morire di fame, e anche i cibi crudi sono pericolosi. Frutta a guscio, frutta, semi — Sono d’accordo, ma perché latte? in genere non è necessario per un adulto, il latte provoca una crescita attiva e non solo delle cellule utili e anche l’aumento di peso. E su YouTube e sulle distese di Internet non troverai qualcos’altro, ad esempio post come il tuo, e qualcuno crederà ai tuoi consigli. Ma l’autore ti ha appena detto che fa esercizi e accetta il licopodio, perché ci sono componenti che rendono più facile la prostatite. E hai fatto tutta una tirata.

Victor — 11.11.2018 — 05:22

Non voglio, non morire di fame, i tuoi affari. Ho scritto questo a persone disperate che farebbero qualsiasi cosa e mangiano qualsiasi cosa per aiutare. E a bere latte e uova in modo che non ci sia carenza di vitamina B12, debolezza, altri problemi che sorgono con alcuni foodisti vegani che siedono solo su alcuni frutti e verdure.

Sergey — 11.10.2018 — 09:59

Gli esercizi, a proposito, sono un buon argomento, ma devono essere eseguiti regolarmente.

Maria — 27.11.2018 — 13:20

Grazie per le raccomandazioni, mio ​​marito mostrerà sicuramente tutto. Lui, naturalmente, ora fa da supporto, la ginnastica è pigra, ma a volte lo fa lo stesso. Likoprofit ha scritto un altro dottore, ci sono carotenoidi e oligoelementi che normalizzano la condizione della prostata. Ma anche altre raccomandazioni non fanno male.

Alex — 12/05/2018 — 20:39

Grazie per il consiglio. Buon articolo Ora combinerò gli esercizi con l’assunzione di Urotrin. Cosa si libererebbe rapidamente della malattia.

About

You may also like...

Comments are closed.