Farmaci per il trattamento della prostatite negli uomini. Trattamento farmacologico della prostatite

La prostatite e il suo trattamento sono uno dei soggetti più dolorosi negli uomini che soffrono di questo disturbo. Il trattamento della prostatite, secondo gli esperti, è un processo che consiste in molte procedure completamente diverse: terapia fisica, farmaci, massaggi. Solo un impatto globale sul problema può aiutare a eliminare i sintomi spiacevoli e, soprattutto, la causa della malattia. Il ruolo principale di questo è dato ai farmaci sotto forma di compresse, iniezioni e supposte.

I farmaci per il trattamento della prostatite sono selezionati dal medico curante. L’insieme dei mezzi dipende da quale forma della malattia è presente nel paziente. Importante anche il ruolo svolto dal tipo di infezione che ha causato l’infiammazione della prostata. Tutti e due i medici prestano attenzione a questi due fattori in primo luogo. Cos’altro può influenzare la scelta dei farmaci? Parliamone un po ‘più tardi. Ma prima cercheremo di capire quali problemi hanno gli uomini nella prostata e cosa devono combattere.

Il trattamento di prostatitis non può cominciare senza la presenza di reclami dal paziente. Quali segni possono indicare che un uomo si è ammalato con loro? Gli esperti concordano sul fatto che lo stadio iniziale della malattia potrebbe non manifestarsi affatto. Debolezza e affaticamento, che appaiono all’inizio della malattia, sono spesso scambiati per fatica ordinaria, carenza vitaminica e stress. E solo quando l’infiammazione inghiotte l’intera prostata, possono notare dolori al di sopra del pube, che si estendono nel retto, difficoltà a urinare e costante spinta al bagno. È con tali lamentele che i pazienti vanno più spesso alle cliniche. In questa fase dello sviluppo della malattia, il trattamento della prostatite con le pillole dà un buon risultato. Il rischio della sua transizione verso la forma cronica è minimo.

Tuttavia, circa il 25% degli uomini con segni di prostatite non si affrettano a visitare il medico e soffrono. In questo caso, quando si gestiscono i reclami sono molto più gravi. Oltre ai persistenti dolori fastidiosi, gli uomini lamentano una ridotta potenza, nessuna erezione o un’eiaculazione troppo rapida. Nelle urine di questi pazienti, le fibre, i fiocchi e le inclusioni di sangue vengono osservati visivamente. Il trattamento della prostatite in questa fase è un processo molto complesso.

Alcune pillole per far fronte alla malattia sono quasi impossibili. Inoltre, il rischio di complicazioni, come la prostatite calcificata, aumenta in modo significativo.

Cosa può causare la prostatite negli uomini? Il trattamento (farmaco) inizia con la formulazione di questo problema. Dopotutto, è proprio la diagnosi esatta che aiuta a scegliere i farmaci giusti per ogni caso. I giovani sono spesso vittime di prostatite, che si è sviluppata a seguito di infezioni sessualmente trasmissibili: herpes, candidosi, clamidia, citomegalovirus, tricomoniasi, ecc. L’infiammazione della ghiandola prostatica si sviluppa a causa di ipotermia regolare o di fenomeni stagnanti nella pelvi a causa di uno stile di vita lento.

Negli uomini in età adulta, la prostatite si verifica più spesso a causa di malattie infiammatorie degli organi interni, stress, processi infiammatori purulenti sulla pelle, così come dopo l’influenza o altre infezioni virali.

I pazienti anziani iniziano a soffrire di prostatite a causa dell’astinenza sessuale prolungata. Inoltre, la causa della loro malattia può essere una diminuzione dell’immunità e dei processi infiammatori cronici degli organi interni.

Sulla base di questi dati statistici, nonché di materiali di ricerca strumentale e di laboratorio, il medico seleziona i farmaci per il trattamento della prostatite.

Ci sono diversi aspetti importanti nel trattamento medico della patologia. Tutti mirano a ripristinare il tessuto prostatico, eliminando l’infiammazione e combattendo i microrganismi che causano la malattia. Altrettanto importante è il trattamento sintomatico della prostatite negli uomini. I farmaci in questo caso alleviano dolore e crampi.

L’eliminazione dei sintomi non è la cosa più importante nel trattamento dell’infiammazione della ghiandola prostatica. I farmaci antimicrobici e antivirali per il trattamento della prostatite svolgono un ruolo più importante. La loro selezione viene effettuata in base ai risultati degli studi di laboratorio. Questo tiene conto non solo del tipo di agente patogeno, ma anche della sensibilità del corpo del paziente alle medicine.

Cos’altro è necessario per eliminare la prostatite negli uomini? Il trattamento (farmaco) include necessariamente l’assunzione di farmaci che ripristinano lo stato immunitario. Ciò consente al corpo del paziente di resistere alle infezioni. Inoltre, l’attenzione è rivolta al ripristino della potenza (se ci sono problemi con esso).

I metodi di trattamento come il massaggio alla prostata, la fitoterapia e la nutrizione speciale aiutano anche a ripristinare le funzioni della prostata.

Tipi e forme di farmaci per la prostatite

Quindi, abbiamo capito quali trattamenti sono attualmente considerati i più efficaci. Poiché i farmaci per il trattamento della prostatite sono considerati la misura principale della lotta contro la malattia, vale la pena di esaminare più in dettaglio le forme che usano più frequentemente:

Antibiotici e farmaci antivirali — sotto forma di compresse, supposte e iniezioni rettali. Alfa-1-bloccanti — sotto forma di compresse o capsule. Farmaci ormonali per il trattamento della prostatite e dell’adenoma prostatico — sotto forma di compresse. Inibitori-5-alfa-reduttasi — in compresse o capsule. Phytopreparations — sotto forma di compresse, capsule con ripieno di polvere o pillole. Farmaci antiinfiammatori non steroidei — sotto forma di compresse o soluzione iniettabile.

Il medico dopo l’esame completo del paziente decide come verrà eseguito il trattamento della prostatite: pillole, iniezioni e / o candele.

Quali farmaci sono più spesso utilizzati nel caso di diagnosi di infiammazione della ghiandola prostatica in un uomo? I nomi di molti farmaci per la maggior parte dei pazienti non dicono nulla e le singole pubblicità parlano di 2-3 mezzi che possono aiutare nella lotta contro la prostatite. Successivamente, consideriamo ogni gruppo di farmaci per questa malattia in modo più dettagliato.

Farmaci anti-infiammatori (FANS)

I farmaci per il trattamento della prostatite da questo gruppo sono progettati per eliminare il dolore e l’infiammazione. Inoltre, nella prostatite acuta, possono ridurre la temperatura corporea. I farmaci più adatti sono:

Supposte rettali e iniezioni di Diclofenac. Compresse e soluzione per iniezione «Ketorolac».

Entrambi questi farmaci hanno controindicazioni. Fondamentalmente, il loro ricevimento colpisce il sistema digestivo dei pazienti, quindi nella maggior parte dei casi, il regime di trattamento è un corso di tre giorni con un intervallo settimanale tra di loro. Ma il farmaco «Ketorolak» è consigliato per un uso singolo per il dolore ad alta intensità.

Antibiotici e farmaci per la prostata antivirale

Antibiotici e farmaci antivirali sono farmaci completamente nuovi per il trattamento della prostatite. Il fatto è che la penicillina e sostanze simili non sono in grado di penetrare sufficientemente nella barriera della prostata e di accumularsi nei tessuti della ghiandola. Pertanto, antibiotici a lungo noti non sono sufficientemente efficaci. Quali farmaci possono essere presi per l’infiammazione della prostata? Ecco una lista di loro:

Compresse e iniezioni «Amoxiclav», «Augmentin» e «Ampisid». Questi farmaci appartengono al sottogruppo di amoxicilline protette e sono efficaci nella prostatite acuta e cronica. Soluzioni iniettabili «Cefotaxime», «Ceftazidime» o «Ceftriaxone». Con alta efficacia, questi antibiotici non hanno praticamente effetti collaterali. Compresse e iniezioni «Azitromicina» e «Vilprafen» legate ai macrolidi. Con il loro aiuto, puoi combattere contro i microrganismi all’interno delle cellule dell’organo malato, cioè la prostata. Compresse e capsule «Norfloxacina», «Ofloxacina» o «Ciprofloxacina». Oltre all’azione antimicrobica, producono un effetto immunomodulatore. Le compresse «Gerpevir», «Zovirax» e «Acyclovir» sono prescritte a pazienti la cui causa di infiammazione della ghiandola prostatica è stata un’infezione virale.

Quindi, abbiamo elencato i principali farmaci che aiutano a trattare gli uomini con prostatite. I preparativi dovrebbero essere selezionati e amministrati solo da uno specialista!

Preparativi per migliorare l’immunità

Qualsiasi processo infiammatorio, compresa la prostatite, procede contro uno sfondo di ridotta immunità. Ecco perché è importante assumere immunomodulatori. I più efficaci per la prostata sono:

    compresse «Interferone» e «Taktivin» che proteggono dai microrganismi estranei; stimolatore dei linfociti T «Levamisole»; compresse contenenti nucleinato di sodio, che aumentano l’attività delle cellule dei macrofagi; droghe «Methyluracil» e «Immunal», stimolando l’immunità cellulare.

Tutti i farmaci sopra indicati sono prescritti dal medico curante. Calcola anche il dosaggio richiesto e la durata del ricevimento dei fondi. Non è consigliabile portarli da soli!

Nonostante l’abbondanza di droghe sintetiche, il trattamento della prostatite richiede meno tempo con l’uso regolare di speciali rimedi a base di erbe.

Le compresse di Prostalamina e le capsule e le gocce di Prostanorm, Peponen e Prostate Forte sono diventate le più popolari e popolari ultimamente. Le erbe e i minerali che costituiscono la base di questi rimedi aiutano a eliminare i crampi, il dolore e l’infiammazione della ghiandola prostatica. Molti componenti hanno efficacia antimicrobica.

Il mezzo che urina

I farmaci in questo gruppo sono usati principalmente per la prostatite cronica. È questa forma della malattia che implica problemi di urinazione. Di norma, i bloccanti alfa-1-adrenergici aiutano a rimuovere il gonfiore dei tessuti della ghiandola prostatica, tra cui le compresse Camiren, Sonirid Duo e Dalfaz.

Il mezzo più popolare di prostatite

Attualmente, i medici specializzati nel trattamento di malattie maschili, compresa la prostatite, preferiscono prescrivere farmaci complessi ai pazienti, combinando diverse proprietà contemporaneamente. Ad esempio, la soluzione di iniezione di prostatilen è efficace sia nella prostatite acuta che cronica. Il suo utilizzo aiuta a migliorare il sistema immunitario, a rafforzare le pareti vascolari e cellulari della prostata. Come conseguenza della terapia con l’uso di questo strumento, la circolazione sanguigna negli organi pelvici è normalizzata e il restauro del tessuto prostatico è molto più veloce. Anche farmaci spesso usati per il trattamento della prostatite cronica sotto forma di supposte rettali capsule «Vitaprost» «Prostamol Uno» e così via.

Devo prendere ormoni dalla prostatite?

I farmaci ormonali per la prostatite nelle forme acute e croniche non vengono utilizzati. L’unica condizione in base alla quale un medico può prescrivere farmaci contenenti ormoni è la presenza di un tumore benigno o maligno nella ghiandola prostatica.

In conclusione, vorrei ricordare ancora una volta ai lettori che tutte le droghe citate in questo articolo sono state prescritte dal medico curante. L’automedicazione può portare a conseguenze imprevedibili.

About

You may also like...

Comments are closed.